rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

Tav, mozione del Pd alla Camera: "Il Governo stanzi 100 milioni"

Stefano Esposito, Emanuele Fiano e Giorgio Merlo hanno presentato un mozione alla Camera richiedendo 100 milioni di euro per gli interventi in Val di Susa

Tre deputati parlamentari del Pd hanno presentato una mozione alla Camera in cui chiedono che "il Governo si impegni a stanziare cento milioni per finanziare le opere e gli interventi previsti dal piano strategico per la Valle di Susa". Stefano Esposito, Emanuele Fiano e Giorgio Merlo hanno ricordato che "il 21 settembre è prevista la riunione del comitato intergovernativo tra Italia e Francia per la firma del nuovo accordo internazionale sulla ripartizione delle spese, quindi è necessario da un lato garantire la sicurezza delle forze dell'ordine e dei lavoratori impegnati nel cantiere attraverso una determinata azione di repressione dei gruppi violenti e, dall'altro, stanziare le risorse promesse alla Regione Piemonte e alla Provincia di Torino per gli interventi in Valle di Susa".

"Un atto importante", così il segretario Gianfranco Morgando definisce la mozione presentata dagli esponenti alla Camera del suo partito. "Auspico che i parlamentari piemontesi di tutti gli schieramenti si adoperino per farla approvare" perché "occorre una determinata azione bipartisan per garantire alla Valle di Susa le risorse necessarie a garantirne lo sviluppo futuro. Inoltre il Governo ha l'occasione di dimostrare con i fatti di considerare davvero la Tav un'opera strategica per il Nord Ovest dell'Italia".

Il Presidente della Provincia di Torino, Antonio Saitta, saputa la presentazione della mozione da parte dei deputati del Pd ha annunciato che, se verrà accolta, "riconvocherà i sindaci della Valle di Susa e la Comunità montana per affrontare insieme le priorità cui destinare lo stanziamento di un progetto che abbiamo redatto per conto del ministero delle infrastrutture e che il ministro Matteoli ha inserito tra i progetti strategici nazionali".

Positiva ma pleonastica": così Agostino Ghiglia, vicecoordinatore regionale del Pdl in Piemonte, definisce la mozione sul Tav presentata oggi alla Camera da tre deputati del Pd. "Il Governo - dice Ghiglia - ha già impegnato lo stanziamento di 200 milioni di euro che l'allora presidente della Regione, Mercedes Bresso, aveva concordato con il ministro Matteoli, e darà corso nei tempi utili e previsti". "Siamo tutti a fianco della Valle di Susa - aggiunge Ghiglia - e i finanziamenti, come da cronoprogramma, arriveranno a partire dal 2013, ossia quando inizieranno i finanziamenti per l'opera vera e propria previsti dalla 'Legge Obiettivo'". "Per la Tav - conclude Ghiglia - occorrono coerenza, concordia, responsabilità e sano realismo mentre serve a poco sparare alla luna per tentare di fare i primi della classe".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, mozione del Pd alla Camera: "Il Governo stanzi 100 milioni"

TorinoToday è in caricamento