Politica

Fassino parla della Tav: "Resta un'opera strategica per il nostro territorio"

Piero Fassino ha parlato all'interno del Consiglio comunale ribadendo la sua posizione sulla Tav. "Si tratta di un'opera strategica per Torino, per il Piemonte e per l'Italia"

Movimento 5 Stelle, Sel e Pdl hanno già espresso le proprie opinioni sulla Tav. Sull'argomento è mancata però una coerenza del Pd, la quale si è sempre detta a favore dell'opera, ma che nella giornata di sabato ha trovato qualche neo eletto deputato con le idee un po' diverse. Un esempio su tutti la senatrice Laura Puppato che ha detto che "il Paese non ne ha bisogno".

Il tema dell'alta velocità è entrato anche in Consiglio comunale a Torino. A parlarne è stato il primo cittadino del capoluogo piemontese Piero Fassino che, rispondendo ad una richiesta di comunicazione da parte del gruppo dei Moderati, ha ribadito la sua posizione. "Sono sempre stato chiaro - ha detto il sindaco -. La Tav è un’opera strategica per Torino, per il Piemonte e per l’Italia. Questa mia posizione corrisponde alla posizione del Partito Democratico, a livello provinciale, regionale e nazionale".

Fassino ha anche ricordato alla Sala Rossa che la Tav non è solo un investimento locale, ma si tratta di una infrastruttura europea intorno alla quale ruotano sviluppo e crescita. Secondo il primo cittadino è necessario proseguire la realizzazione dando seguito agli accordi internazionali. "Il tracciato di oggi non è più quello originario - ha rimarcato Fassino -, essendo stato ridisegnato e ridefinito, accogliendo una parte delle istanze di chi si opponeva e, invece, riduce l’impatto dell’opera sul piano ambientale e sociale".

Quanto alle dichiarazioni di Puppato ha detto: "Singoli esponenti del partito che hanno espresso posizioni diverse lo hanno fatto a titolo personale. E’ un loro diritto, ma resta una posizione personale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fassino parla della Tav: "Resta un'opera strategica per il nostro territorio"

TorinoToday è in caricamento