Politica Chiomonte

Tav, la Provincia ricorda al ministro Cancellieri la promessa fatta

E' stato approvato un odg che invita il ministro Cancellieri a visitare il cantiere della Tav, fatto che "migliorerebbe la situazione"

In Consiglio provinciale di Torino si è parlato di Tav. In particolare è stato approvato un ordine del giorno in cui si invita il ministro Cancellieri a visitare il cantiere di Chiomonte e a rafforzare il pool di magistrati che si occupa delle indagini "sui disordini e sui danneggiamenti causati dalle frange più estremiste del movimento No Tav".

L'odg è stato presentato dal consigliere Antonio Ferrentino, vittima di un'intimidazione No Tav nei giorni scorsi. "Il Ministro aveva detto a settembre che avrebbe visitato i cantieri della Tav - ricorda il presidente della Provincia Antonio Saitta -. L'impegno deve essere mantenuto: venga a rendersi conto della situazione di tensione presente in Valsusa e delle condizioni in cui sono costretti a vivere e lavorare le forze dell'ordine ed alcuni amministratori locali. La visita del Ministro avrà come sicura conseguenza un miglioramento della situazione logistica delle forze dell'ordine e sarà un segnale importante di attenzione da parte del Governo".


Nell'odg chiesto anche un rafforzamento del pool di magistrati. "Ci sono - osserva Saitta - centinaia di fatti e reati da verificare e collegare tra loro, responsabilità di attori preparati e attenti a tutto ciò che accade sul territorio, capaci di segnalare all'opinione pubblica non solo gli amministratori favorevoli alla Tav ma persino le ditte fornitrici delle forze di polizia". "Non vorrei - conclude il presidente della Provincia di Torino - che ci ritrovassimo tra un po' a dover esprimere solidarietà a qualche altro amministratore locale. Non vogliamo essere lasciati soli sul fronte della difesa della legalità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tav, la Provincia ricorda al ministro Cancellieri la promessa fatta

TorinoToday è in caricamento