Politica

Alta tensione per la Tav. Minacce a Esposito: "Con le Br saresti finito"

Resta altissima la tensione attorno alla nuova Torino-Lione. Al lungo assedio di lunedì notte hanno fatto seguito alcuni pesanti minacce su facebook al senatore del Pd Stefano Esposito

Stefano Esposito "deve ringraziare che le Br non sono più attive, altrimenti sarebbe finito". Questa è una frase apparsa su facebook che ha aperto un nuovo capitolo dell'ormai eterna battaglia, fatta fuori dal cantiere di Chiomonte, riguardante la costruzione della linea ad alta velocità tra Torino e Lione, la cosiddetta Tav. "Il commento apparso su facebook" apparterrebbe secondo lo stesso senatore del Partito Democratico ad "una esponente dell'ala violenta del movimento No Tav".

"Non servono commenti da parte mia - dice Esposito a proposito delle minacce, le ennesime -. Non serve nemmeno solidarietà, serve invece denunciare la cultura eversiva contenuta nel commento. Come è romei noto da tempo a queste persone del treno non importa nulla".

La nuova bufera sull'ala più estrema del movimento No Tav arriva poche ore dopo l'assedio alla sede del dopolavoro ferroviario a Bussoleno. Anche in quella occasione era stato il senatore Esposito ad essere preso di mira, insieme al collega Stefano Lepri. "Le minacce sono il gesto violento di chi usa l'anonimato per nascondere la propria viltà", ha detto a proposito degli ultimi accadimenti il sindaco di Torino Piero Fassino".

Per questa vicenda, e visto il clima sempre più teso, è intervenuto anche il Governo per bocca del viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico. "Intollerabili le minacce e l'assedio a parlamentari Pd. Siamo oltre la provocazione - evidenzia -, è ormai chiaro che i militanti No Tav stanno facendo di tutto per cercare lo scontro; le istituzioni reagiranno nel modo adeguato". Quanto alle minacce a Esposito: "La mia solidarietà ai parlamentari che continuano nel loro impegno, nonostante le fortissime pressioni di cui sono oggetto. Nei prossimi giorni - prosegue il viceministro - mi recherò a Torino per affrontare personalmente una questione che assume contorni sempre più inquietanti e sulla quale non c'é più tempo da perdere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alta tensione per la Tav. Minacce a Esposito: "Con le Br saresti finito"

TorinoToday è in caricamento