Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

"Nel torinese un esodo dall'Italia dei Valori a Diritti e Libertà"

L'onorevole Porcino: "Interi pezzi dell'Italia dei Valori lasciano il partito nel comprensorio torinese per sposare il nostro nuovo progetto politico". Donadi: "Stiamo vincendo"

"Interi pezzi dell'Italia dei Valori lasciano il partito nel comprensorio torinese per sposare il nostro nuovo progetto politico".

Ad affermarlo, in una nota, l'on. Gaetano Porcino, segretario regionale piemontese di Diritti e Libertà (Dl). "In particolare - dice Porcino -, registriamo con soddisfazione l'adesione del presidente del Consiglio comunale di Nichelino, Armelio Vitale, del capogruppo consiliare Angelo De Fino, del coordinatore comunale, del direttivo e di tutti gli iscritti. Anche a Borgaro con il cordinatore Antonio De Lucia, a Venaria Reale, coordinati da Massimo Miazzo, Beinasco e Orbassano sono in tantissimi ad aver aderito a Diritti e Liberta".


Si tratta del nuovo soggetto politico dei fuoriusciti ex-dipietristi che hanno scelto di restare nel centrosinistra, tracciato dal loro 'fondatore', o come vuole farsi definire, portavoce Massimo Donadi: "Nei fatti stiamo facendo quel congresso che chiedevamo da un anno e lo stiamo vincendo. In quattro regioni (Liguria, Lazio, Campania e Puglia), l'Idv in pratica non esiste più" dice Donadi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nel torinese un esodo dall'Italia dei Valori a Diritti e Libertà"

TorinoToday è in caricamento