rotate-mobile
Politica

Musy (Terzo Polo): "Al via da Torino rivoluzione meritocratica"

Petizione "Onore al merito" nelle principali città del Piemonte. Sono messe in campo azioni per aiutare i giovani di talento ad entrare nel mondo del lavoro dando loro visibilità

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“Oggi più che mai è necessario puntare sul merito. Torino e l’intero Paese possono tornare a crescere solo se valorizzano le loro risorse più importanti: le giovani eccellenze”. Lo dice Alberto Musy, capogruppo in Consiglio comunale di Alleanza per la Città verso il Terzo Polo, partecipando questa mattina alla raccolta firme organizzata in piazza Castello dal Gruppo piemontese dei giovani Udc. Con lui, hanno firmato il documento il deputato Udc, Marco Calgaro, e l’assessore provinciale, Marco Balagna.
 
La petizione, in corso nelle principali città del Piemonte e chiamata significativamente “Onore al merito”, vuole essere una risposta concreta al fenomeno del “brain drain”, la fuga dall’Italia dei giovani cervelli. Con il documento si chiede infatti agli enti locali piemontesi di mettere in campo azioni per aiutare i giovani di talento ad entrare nel mondo del lavoro dando loro visibilità. Fra le proposte, creare sui siti istituzionali una sezione intitolata “i migliori” in cui indicare i nomi e cognomi degli studenti delle Università e del Politecnico che hanno conseguito i più brillanti risultati accademici. Si chiede anche di impegnarsi a restituire ai ragazzi che hanno ottenuto il massimo dei voti le rette degli ultimi anni delle scuole medie superiori e delle Università.
 
“I nostre giovani - prosegue Musy - hanno bisogno di iniziative concrete per ritrovare fiducia nel Paese e credere che, a chi ce la mette tutta, l’Italia offre un'opportunità  Il merito deve diventare l’unico gradino di accesso alla politica e alle professioni. Questa raccolta firma è solo un primo passo - conclude il consigliere - ma sono convinto che Torino possa diventare capofila di una rivoluzione positiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musy (Terzo Polo): "Al via da Torino rivoluzione meritocratica"

TorinoToday è in caricamento