Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

"Più cultura all'interno del carcere", approvata la mozione del Pd

L'atto, presentato dalle consigliere Centillo e Onofri, è stato approvato all'unanimità ieri pomeriggio in Sala Rossa

Portare più cultura all'interno del carcere, magari anche scampoli di noti eventi torinesi quali il Salone del Libro e iniziative di arte urbana come Luci d'Artista. La mozione sottoscritta dalle consigliere del Pd, Lucia Centillo e Laura Onofri, che mira a una maggior riqualificazione della vita per i detenuti della casa circondariale Lorusso e Cutugno, è stata approvata ieri in Consiglio Comunale all'unanimità, con 25 voti favorevoli su 25 presenti. 

"L'obiettivo del documento - hanno spiegato le consigliere - è continuare a sostenere quest'iniziativa portando a termine gli interventi di riqualificazione che sono stati avviati e di promuovere iniziative culturali e artistiche all’interno degli spazi del carcere”. 

A supporto degli interventi di riqualificazione interna, è stata chiesta inoltre la disponibilità dei vari settori del Comune, in particolare del Verde Pubblico, per creare spazi verdi dove i detenuti possano incontrare i propri figli. 

"Gli spazi della detenzione carceraria - concludono Centillo e Onofri - rappresentano una cesura nel tessuto urbano e sociale. Il carcere può essere definito come un luogo di non-identificazione collettiva: non ci si identifica la città, non ci si identifica chi lo abita e non vi sono spazi a misura umana, nè per chi vi è recluso, nè per chi vi opera"

Alcuni spazi del carcere sono già stati riqualificati attraverso un progetto che ha visto la collaborazione attiva di studenti e studentesse del Politecnico, persone detenute e personale di sorveglianza. L'idea è quella di continuare su questa linea. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più cultura all'interno del carcere", approvata la mozione del Pd

TorinoToday è in caricamento