rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Politica

Organizzazione grandi eventi, le opposizioni chiedono un nuovo regolamento

Chiesto anche un fondo per risarcire i feriti di piazza San Carlo

Una riorganizzazione della macchina comunale entro il 30 settembre per ciò che riguarda la gestione dei grandi eventi. Ecco cosa chiedono in particolare Stefano Lo Russo, Enzo Lavolta, Roberto Rosso e Silvio Magliano - i quattro componenti della Commissione speciale di inchiesta di Palazzo Civico sui fatti di piazza San Carlo, insediatasi il 13 giugno scorso - con la mozione che contiene anche una relazione redatta dopo aver audito gli interessati e analizzato gli atti. 

Con la mozione si chiede inoltre alla sindaca Appendino e alla sua giunta di riservare, nel bilancio previsionale approvato a maggio, uno "stanziamento economico per far fronte alle possibili richieste di risarcimento danni". I quattro chiedono anche che venga data visibilità agli atti redatti dalla Commissione d'inchiesta sul sito della Città di Torino affinchè possano essere a disposizione dei cittadini e in particolare di coloro che sono rimasti coinvolti negli incidenti di piazza San Carlo lo scorso giugno.

Nell'atto poi si pone l'accento sulla questione "assicurazioni", incitando la sindaca e i suoi assessori a verificarne puntualmente le condizioni ed eventualmente a provvedere a opportune integrazioni. Infine si chiede che gli eventi sul territorio urbano siano programmati almeno un anno prima, valutandone l'eventuale pericolosità per provvedere così alle più idonee misure di sicurezza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Organizzazione grandi eventi, le opposizioni chiedono un nuovo regolamento

TorinoToday è in caricamento