Politica

Movimento 5 Stelle contro la "cementificazione dell'ultimo secondo"

Polemiche sul trasferimento di Alenia da corso Marche a Caselle e la “riqualificazione” di quell’area ad opera di Finmeccanica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

In fretta e furia, a tre giorni dalle elezioni, la giunta uscente potrebbe approvare una variante al piano regolatore che prevedrebbe il trasferimento di Alenia da corso Marche a Caselle e la “riqualificazione” di quell’area ad opera di Finmeccanica, che realizzerà tra le altre cose un grande centro commerciale.

Suscita, inoltre, grossi sospetti l’eventuale affidamento dell’appalto al consorzio Csi di Verona, di cui detengono piccole quote azionarie anche i costruttori Gavio e Rosso, senza il coinvolgimento pertanto dell’economia locale Torinese.

La Maggioranza guidata dal PD è compatta e determinata nel fare approvare la variante prima delle elezioni, forse timorosa che, con l'elezione del nuovo consiglio comunale, non sarà possibile continuare in modo arrogante con politiche di consumo del territorio,in sprezzo dei Cittadini, anche a fronte della sicura presenza di Cittadini Consiglieri del MoVimento 5 Stelle.

Il MoVimento 5 stelle denuncia l’ennesima tentativo di speculazione edilizia, attuato per avvantaggiare gli interessi dei soliti palazzinari anziché le istanze dei Cittadini  Chiede inoltre chiarimenti sull’assegnazione dell’appalto, le motivazioni sottostanti la fretta con cui è stata trattata la variante e la posizione che intenderà assumere il candidato a sindaco Fassino sulla questione.

Ribadisce, inoltre, la sua posizione di contrarietà alla continua cementificazione del territorio, alla scarsa trasparenza e alla mancanza di politiche che favoriscano maggiormente l’economia locale.

Firmato Vittorio Bertola, Candidato Sindaco di Torino - MoVimento 5 Stelle
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento 5 Stelle contro la "cementificazione dell'ultimo secondo"

TorinoToday è in caricamento