Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

E' morto Giulio Cesare Rattazzi, vicepresidente del Consiglio comunale

Nato a Verbania nel 1936, era da tempo malato. Appreso della sua morte, il sindaco Fassino si è recato in ospedale per portare il cordoglio suo e della Città ai famigliari

La seduta del Consiglio comunale è stata interrotta all'arrivo della notizia della morte di Giulio Cesare Rattazzi, uno dei due vicipresidenti dell'assemblea cittadina. L'annuncio ai consiglieri è stato dato dal Presidente Giovanni Maria Ferraris. Rattazzi da tempo era malato.

“E’ da oltre 40 anni che lo conoscevo e abbiamo molto lavorato insieme - ha detto il sindaco di Torino Piero Fassino -. Era un uomo appassionato alla politica e, in qualità di preside dell’Avogadro, era molto apprezzato dagli studenti e dalle persone che lo hanno conosciuto. In più era puntiglioso, lavorava con grande precisione e amore per il dettaglio. Non ha mai risparmiato energie nello svolgere il ruolo di vice presidente del Consiglio e di Consigliere comunale. Aveva un profondo attaccamento alle istituzioni e un alto senso civico".

Giulio Cesare Rattazzi era nato il 22 agosto 1936 a Verbania, dove è stato più volte Vicesindaco e Assessore al Bilancio, all’Urbanistica e Presidente di Consorzi intercomunali (Inceneritore, Depuratori, Servizi pubblici informatizzati). Per parecchi anni è stato nel Consiglio di Amministrazione del CSI Piemonte in rappresentanza dei Comuni piemontesi. Negli anni ’70 e ’80 è stato Segretario Regionale e membro della Segreteria Nazionale della Lega per le Autonomie Locali, nonché nell’Anci e nel Consiglio dei Comuni d’Europa.

Dal 1979 al 2006 è stato Preside dell’Istituto torinese “Avogadro”, dove ha introdotto tra i primi in Italia la Specializzazione di Informatica, il Liceo Scientifico Tecnologico nei corsi diurni, il progetto Sirio nei corsi serali per studenti lavoratori.


Eletto Consigliere Comunale di Torino come indipendente nell’Ulivo nel 2006, ha successivamente partecipato alla Commissione Bilancio e Personale, alla Commissione Istruzione e Cultura e alla Commissione comunale speciale per il 150esimo dell’Unità d’Italia come Presidente. Alle elezioni amministrative torinesi del 2011 era stato ri-eletto nel Partito Democratico con 1.496 voti di preferenza. Componente delle Commissioni Bilancio e Cultura, il 15 giugno 2011 era stato eletto Vicepresidente del Consiglio comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Giulio Cesare Rattazzi, vicepresidente del Consiglio comunale

TorinoToday è in caricamento