rotate-mobile
Politica

La città piange Gianni Nigro, tra i papà del Servizio Ferroviario Metropolitano

Fu anche consigliere comunale

Giovanni Nigro, per tutti Gianni, ex consigliere comunale con una lunga militanza nel Partito socialista, nei Verdi e infine nel Partito democratico, è morto nella notte di oggi, lunedì 24 dicembre 2018, dopo una lunga malattia. Aveva 71 anni.

"Era un socialista, un convinto europeista - scrive su Facebook Roberto Tricarico, tra i primi a dare la notizia -. Gianni continua però a rimanere nei nostri cuori, negli straordinari ricordi di lunghe maratone notturne e battaglie in Sala Rossa. Era un politico di valore e di valori. Gianni ha vissuto con passione, attraversando le stagioni della trasformazione di Torino. Mai ha tradito le sue origini meridionali (era originario di Stornarella, nel Foggiano, ndr) e l’impegno per il lavoro e per i lavoratori. Non mancava mai di ispirarsi a Giuseppe Di Vittorio e noi con lui abbiamo conosciuto la forza dell’umiltà".

Nigro può essere considerato a buon diritto tra i papà del Servizio Ferroviario Metropolitano (Sfm), ossia della rete di treni che collega la città a numerose località della provincia sfruttando il passante ferroviario sul modello della Rer parigina. Fino al 2012, infatti, era stato presidente dell'Agenzia per la mobilità metropolitana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città piange Gianni Nigro, tra i papà del Servizio Ferroviario Metropolitano

TorinoToday è in caricamento