Morta Jole Santelli, presidente della Calabria. I messaggi di cordoglio di Alberto Cirio e Chiara Appendino

Aveva 51 anni ed era presidente della Regione Calabria dal 15 febbraio 2020 

È morta Jole Santelli, la presidente della Calabria. La governatrice 51enne, da tempo, lottava contro il cancro ed è deceduta questa notte nella sua abitazione di Cosenza. La tragica notizia scuote la politica italiana: tantissimi i messaggi di cordoglio, anche da Torino e dal Piemonte.

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio  

“È un dolore grandissimo. Jole era ed è una persona a cui volevo e voglio molto bene. La sua scomparsa è una perdita personale, ma è anche una grande perdita per il nostro Paese, perché è una persona che ha sempre messo prima il suo territorio, la sua Calabria, il suo impegno istituzionale, prima di qualsiasi altro interesse di partito o politico. Ci mancherà tanto. Prendiamola a esempio di come ci si deve comportare nei nostri ruoli istituzionali e anche per ricordare che le altre malattie continuano purtroppo a esistere e questa convivenza con la recrudescenza del Covid ci deve allarmare sulla necessità di mantenere gli ospedali attivi e al servizio della popolazione per ogni patologia”.

Il messaggio di Chiara Appendino

La morte della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, è una notizia terribile per la Regione e per il Paese intero. Io e tutta la Città di Torino esprimiamo profonda vicinanza ai famigliari e a alla comunità calabrese

Il cordoglio del presidente del consiglio regionale Stefano Allasia  

A nome del Consiglio regionale del Piemonte desidero esprimere profondo cordoglio per la scomparsa di Jole Santelli, prima donna presidente della Regione Calabria. Persona generosa, appassionata e combattiva, da sempre stimata da tutti, è stata un’amministratrice fortemente legata alla propria terra. Sincera vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari in questa triste giornata.

Forza Italia Piemonte: “Un saluto alla 'guerriera' Jole"

“Tutto il partito piemontese di Forza Italia si stringe attorno alla famiglia di Jole Santelli per la sua tragica scomparsa. Jole è sempre stata una “guerriera”, nulla era riuscita a fermarla dal suo impegno per i nostri valori e per la sua terra. Siamo profondamente scioccati per questa notizia e ci spiace che la Calabria e l’Italia venga privata della sua passione, della sua decisione e del suo sorriso. Jole rimarrai sempre nei cuori di tutti noi eletti, dirigenti, militanti e simpatizzanti azzurri”. Ad affermarlo in una nota il coordinamento regionale di Forza Italia in Piemonte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiara Gribaudo (Pd)

Si può essere avversari politici, ma la scomparsa prematura di Jole #Santelli è una notizia tremenda. Se ne va una donna forte e combattiva impegnata per la sua terra. Un abbraccio commosso alla sua famiglia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento