Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Morgando, Giorgis: "Servono risorse per fronteggiare protesta eversiva"

Gianfranco Morgando e Andrea Giorgis, in merito alla protesta dei Forconi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

I blocchi, le intimidazioni e gli atti di violenza avvenuti ieri e oggi a Torino sono fatti gravi e inaccettabili. Lavoratori, imprenditori e commercianti stanno vivendo momenti drammatici e hanno tutto il diritto di pretendere dalla politica risposte adeguate, ma qualsiasi manifestazione deve rispettare la legalità e non può trasformarsi in un’intimidazione di un’intera città.

I timori della vigilia si sono rivelati fondati: gruppi organizzati di estremisti hanno voluto tenere in ostaggio Torino, minacciare negozianti e cittadini e aggredire le forze dell’ordine e gli operatori dell’informazione. Non siamo di fronte a una protesta spontanea, ma a una strategia eversiva pianificata e organizzata da aree populiste e anti-istituzionali.

La situazione sta degenerando e il Governo e il Ministro dell’Interno devono intervenire immediatamente mettendo in campo risorse straordinarie, per garantire la sicurezza e la libertà ai cittadini e ai molti commercianti e artigiani che intendono svolgere il proprio lavoro. Non si può certo chiedere alle forze dell’ordine di controllare una così difficile situazione con i pochi uomini e mezzi a disposizione, finendo addirittura per essere strumentalizzate da chi rivolge loro appelli a schierarsi contro lo Stato, come quelli lanciati in queste ore da Beppe Grillo con l’intenzione di trasformare lo sciopero dei forconi in una sorta di colpo di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morgando, Giorgis: "Servono risorse per fronteggiare protesta eversiva"

TorinoToday è in caricamento