Politica

Cerutti (Sel): "Rinvio della decadenza di Giovine, atto gravissimo"

"Il rinvio della decadenza di Giovine un atto gravissimo che rende ancora più precaria la vita di questo Consiglio regionale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Questa mattina in Giunta per le elezioni abbiamo discusso della decadenza del consigliere regionale, attualmente sospeso, Michele Giovine. Purtroppo la decisione è stata rinviata a causa della presentazione, da parte di molti consiglieri regionali di maggioranza, di una pregiudiziale in merito.

Crediamo che aver accolto questa richiesta e di conseguenza non aver votato la decandenza di Giovine sia un ulteriore elemento che inficia ulteriormente la credibilità di questo Consiglio. Quello che oggi in Giunta avremmo dovuto fare era semplicemente una presa d'atto dell'applicazione della legge nazionale Severino. Un provvedimento che sarebbe stato del tutto indipendente da quello che valuterà il Consiglio di Stato.

Anche questo è un segno della confusione che rende sempre più precaria la vita di questo Consiglio regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerutti (Sel): "Rinvio della decadenza di Giovine, atto gravissimo"

TorinoToday è in caricamento