Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Monica Cerutti: "Question time sugli incarichi di consulenza della Regione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Una consulenza con più incarichi, che sommati sono pari a 440mila euro, affidata ad un avvocato del Foro di Milano? Possibile che la Regione Piemonte non avesse risorse umane competenti alle quali assegnare il ruolo?

Ci riferiamo alla rappresentanza e difesa che l'Ente ha assegnato all'Avvocato Tommaso Iaquinta del Foro di Milano in riferimento ad una serie di ricorsi. La Regione Piemonte ha da tempo avviato, come altri Enti Locali, un processo volto all’annullamento delle delibere con cui nel 2006 aveva sottoscritto cinque contratti derivati con tre istituti di credito: Merrill Lynch, Dexia Crediop e BIIS.

La consulenza dell'Avvocato Iaquinta costa alla Regione Piemonte ben 440mila euro. Le professionalità interne alla Regione dovrebbe rappresentare la scelta prioritaria dell’Amministrazione che, invece, sta ricorrendo con sempre maggiore frequenza a costose consulenze esterne.

Per questo motivo abbiamo chiesto con un question time, che chiediamo di discutere nel consiglio di domani, all'Assessore al Bilancio Giovanna Quaglia quali siano le motivazioni che spingono la Giunta Regionale a ricorrere a consulenze esterne che gravano ulteriormente su un Bilancio già sofferente per una cifra onestamente spropositata, senza peraltro ricorrere a procedure comparative tra professionalità a partire da quelle presenti in Regione.

Gli sprechi risiedono in queste scelte e non nei servizi che Cota e compagnia stanno tagliando ai cittadini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monica Cerutti: "Question time sugli incarichi di consulenza della Regione"

TorinoToday è in caricamento