menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giochi 2026, Canalis (Pd): "Il danno è fatto: non siamo più credibili"

E storce il naso a una possibile candidatura con Milano

"La frittata è fatta". La consigliera del Pd in Comune e della Città Metropolitana Monica Canalis non ha ormai molte speranze su una possibile candidatura di Torino alle Olimpiadi Invernali del 2026. Deleterio secondo lei il "patatrac" di lunedì, quando i consiglieri dissidenti della sindaca non si sono presentati in Sala Rossa per discutere della mozione olimpica del Pd. Ed è di Canalis la mozione pro candidatura presentata in Consiglio metropolitano da Carena, Barrea, Montà e Piazza della lista “Città di città” con le firme dei consiglieri Ruzzola, Castello e Fava della Lista civica per il territorio, in attesa di essere ancora discussa. 

"L'unica cosa che resta da vedere ora - aggiunge amareggiata - è come ne usciranno i grillini. Torino non è l'unica città in Italia che aspira alla candidatura per il 2026: agli occhi del Coni abbiamo perso credibilità, non c'è stata l'unità che serviva. Il Movimento Cinque Stelle - ha aggiunto - mette sempre troppi paletti... che spesso contribuiscono a far franare ogni buona idea e intenzione".

Torino ha perso le Olimpiadi? Difficile dirlo ancora, ma sono in molti a sostenere che sarebbe un vero peccato. Mentre le altre possibili candidate dovrebbero costruire tutto da zero, il capoluogo sabaudo - in quella nuova ottica di sostenibilità del Cio - ha già tutto. E non solo gli impianti: " In un'ora, da Torino, si possono raggiungere le località di montagna - continua la consigliera dem - , sia in autostrada che in treno. Milano per esempio, per raggiungere la Valtellina, deve costruire un'intera autostrada".

E se davvero la possibilità di candidarsi per i Giochi fosse ormai compromessa ma restasse l'opportunità di partecipare insieme a Milano? "Nel nostro atto siamo stati chiari - ha detto Canalis -: si è parlato di Torino e non di Torino e Milano. Se mai sarà Milano a candidarsi e ci proporrà di ospitare le gare che non intende fare, non ci resteranno che le briciole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento