Politica

Mole Antonelliana illuminata di arancione contro il razzismo

Tre giorni in cui il colore arancione sarà quello che illuminerà il simbolo di Torino e Palazzo Civico. L'occasione è la Giornata internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali

Contro il razzismo la Mole Antonelliana sarà illuminata di arancione da venerdì sera (21 marzo) fino a domenica e Palazzo Civico esporrà una bandiera del medesimo colore. La decisione è stata presa per dare risalto alla "Giornata internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali", aderendo ad un invito dell’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) e di Anci, l’associazione dei Comuni italiani, a colorare la propria città.

Istituita dalle Nazioni Unite nel 1966, la Giornata internazionale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali commemora le vittime del massacro avvenuto a Sharpville nel 1960, la giornata più sanguinosa dell’apartheid in Sudafrica quando durante una pacifica manifestazione di protesta contro l’introduzione dell’Urban Areas Act, ovvero il provvedimento che imponeva ai cittadini neri di esibire uno speciale permesso nelle aree riservate ai bianchi, la polizia sudafricana aprì il fuoco sulla folla dei dimostranti, uccidendo 69 persone.

In tutto il mondo organizzazioni non governative, uffici pubblici, partiti politici e semplici associazioni della società civile organizzano eventi con l'intento di promuovere la tolleranza, denunciare le diverse forme di discriminazioni a sfondo razziale, sensibilizzare l'opinione pubblica contro ogni forma di razzismo. 

Come ogni anno, in occasione di tale Giornata, l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (Unar) Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio realizza la “Settimana d’Azione contro il Razzismo”, alla sua decima edizione, che ha preso il via lo scorso 17 marzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mole Antonelliana illuminata di arancione contro il razzismo

TorinoToday è in caricamento