Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Giovine sospeso dal Consiglio Regionale: gli subentra la fidanzata

Sospeso il consigliere condannato in appello a 2 anni e 8 mesi per la vicenda delle firme false. La fidanzata prende il suo posto

La vicenda Michele Giovine, consigliere condannato in appello a 2 anni e 8 mesi per la vicenda delle firme false, non smette di far discutere.

Giovine è stato sospeso dal Consiglio regionale del Piemonte. Il provvedimento del presidente del Consiglio dei Ministri, che stabilisce la sospensione in base alla legge 55 del 1990, e' stato notificato questa mattina al Consiglio regionale.

A Giovine, eletto nella lista dei Pensionati per Cota, subentra la fidanzata, Sara Franchino, che aveva ottenuto 98 voti.

Soddisfatta a metà per la sospensione Mercedes Bresso, che commenta con un "è vergognoso che venga sostituito con la fidanzata". L'ex presidente della Regione Piemonte da tempo si aspettava un provvedimento per la questione firme false. "La sospensione era attesa da molti mesi, ritengo inaccettabile che venga sostituito da chi si trova nella stessa situazione. Della Franchino - ricorda - si è già accertata nei processi la falsità della sua firma. Ci troviamo quindi nella inaccettabile situazione di un aumento di spesa per la Regione, che si trova da oggi a pagare un nuovo eletto di una lista falsa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovine sospeso dal Consiglio Regionale: gli subentra la fidanzata

TorinoToday è in caricamento