Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Questa volta si è votato: Giovine non è più consigliere regionale

La Giunta per le Elezioni del Consiglio regionale del Piemonte ha approvato a larga maggioranza la decadenza di Michele Giovine, il consigliere regionale sospeso, della lista "Pensionati per Cota"

Michele Giovine non è più consigliere regionale del Piemonte. La Giunta per le Elezioni, dopo due rinvii per mancanza del numero legale, ha votato il decadimento della carica del leader della lista "Pensionati per Cota" condannata per firme false. “Era ora - dice Mercedes Bresso -, ci sono voluti quattro mesi per decidere un’automatica presa d’atto. La sentenza definitiva della Cassazione risale al novembre scorso, è assurdo aver aspettato tanto per prendere atto di una sentenza giudiziaria tanto pesante e chiara anche negli effetti". 

Il consigliere era stato condannato lo scorso novembre a 2 anni e 8 mesi di reclusione per la vicenda delle firme false. Per la sua sostituzione si è proposta la surroga a Sara Franchino, attuale consigliera subentrata dopo la sentenza di condanna. Ma al momento del voto gran parte dell'aula di Palazzo Lascaris si è svuotata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questa volta si è votato: Giovine non è più consigliere regionale

TorinoToday è in caricamento