Politica

L'opposizione il 28 marzo in piazza per chiedere le dimissioni di Chiamparino

In attesa della prima udienza dopo l'accoglimento del ricorso della Lega Nord, i partiti di opposizione scenderanno in piazza il prossimo 28 marzo per chiedere al presidente Sergio Chiamparino di dimettersi.

A ribadire le motivazioni è l'ex governatore Roberto Cota nella sua rubrica domenicale: "Non è questione di rendere pan per focaccia - ricordando quanto è successo a lui appena un anno fa - ma di riparare ad un'ingiustizia che ha minato profondamente le regole della democrazia e di dare una risposta di governo vera ai problemi del Piemonte. In questi mesi è emerso tutto il campionario della cultura ipocrita della sinistra. Dobbiamo smascherare i falsi miti costruiti a tavolino".

Per Cota in questi mesi la situazione del Piemonte è andata peggiorando e questo perché "il governo è senza idee e neppure l'informazione orientata puo' nascondere un grave peggioramento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'opposizione il 28 marzo in piazza per chiedere le dimissioni di Chiamparino

TorinoToday è in caricamento