Politica

Maculopatia retinica nei Lea: approvata la mozione della Lega in commissione Sanità

Malattia altamente invalidante, una delle principali cause di cecità nei paesi occidentali

Inserire la maculopatia senile all'interno dei livelli assistenziali di assistenza. E' ciò che propone la mozione della Lega approvata in Commissione Sanità: un atto che spinge la Regione Piemonte a intervenire presso il Governo affinchè annoveri la maculopatia nei Lea. 

Si tratta, come ha sottolineato il primo firmatario, medico e presidente della Commissione Alessandro Stecco, di una malattia altamente invalidante, una delle principali cause di cecità in Occidente. La sua diagnosi precoce e la sua cura devono essere garantite a tutti, a prescindere dalle disponibilità economiche, attraverso l’esenzione del ticket e l’inserimento della patologia nei Lea. Ora il documento passerà alla votazione dell’Aula.

"La maculopatia è una patologia retinica - spiega Stecco - che, nella maggioranza dei casi, è legata all’età, ma può altresì essere causata dall’eccessivo stress da un uso prolungato di videoterminali si manifesta in soggetti con età superiore ai 50 anni, tuttavia non è escluso che la degenerazione maculare possa manifestarsi già nell’infanzia o in giovani adulti. Essendo una malattia altamente invalidante - prosegue -, in quanto ritenuta una delle principali cause di cecità nei paesi occidentali, è fondamentale una diagnosi precoce, per impostare una terapia laddove prevista".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maculopatia retinica nei Lea: approvata la mozione della Lega in commissione Sanità

TorinoToday è in caricamento