menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli scontri in piazza Santa Giulia (foto di Mohammed Najm)

Gli scontri in piazza Santa Giulia (foto di Mohammed Najm)

Piazza Santa Giulia: M5S, Scibona e Frediani prendono le distanze dalla Questura

L'assessore comunale Finardi però corregge il tiro: "Intollerabili sia la resistenza violenta ai controlli che il coinvolgimento di clienti e gestori"

I fatti di martedì sera 20 giugno in piazza Santa Giulia hanno sollevato inevitabilmente tensioni e le prime reazioni politiche. Il senatore grillino Marco Scibona e la consigliera regionale Francesca Frediani hanno palesemente espresso il loro dissenso nei confronti dell'azione delle forze dell'ordine, prendendo le distanze dalla Questura: " Sono state superate le forme ordinarie di gestione dell'ordine pubblico.

Un’operazione decisa autonomamente dal Questore che ha disposto il presidio, dalle ore 20, con agenti in modalità “antisommossa” in una delle vie centrali di Torino, luogo della cosiddetta movida, per controllare la vendita di alcoolici. A quell'ora non vi era alcun problema di ordine pubblico da sedare attraverso tale imponente spiegamento di forze. Quello che ne è scaturito è stato un prevedibile sconvolgimento del vivere sociale.

Condanniamo l'uso indiscriminato della forza da parte della polizia. Gli avventori dei locali, se in violazione di un provvedimento amministrativo, dovrebbero ricevere una multa. Non una manganellata".

E in vista degli ormai imminenti festeggiamenti del santo patrono di Torino, il 24 giugno, i grillini si chiedono ancora: " Il Questore adotterà le stesse misure di sicurezza anche per San Giovanni? Magari come “approccio più dolce con il cittadini” come ha affermato in una recente intervista? Ci auguriamo di non rivedere mai più scene del genere nella nostra città". 

Ha toni più moderati invece l'assessore comunale Roberto Finardi che da pochi giorni ha assunto la delega alla Sicurezza e che in un comunicato stampa dichiara: "È inaccettabile che si verifichino scene come quelle viste ieri sera in Piazza Santa Giulia. Ed è intollerabile sia che dei controlli predisposti dalla Questura trovino resistenza violenta da una parte della cittadinanza, sia che sfocino in disordini, coinvolgendo, peraltro, anche persone che stavano trascorrendo una normale serata all’aperto e i gestori degli esercizi commerciali.

I fatti di cronaca che si sono susseguiti negli ultimi giorni impongono una riflessione che tutte le istituzioni e le parti coinvolte devono effettuare. Episodi come questi non devono avere luogo e, in questo senso, abbiamo avuto conferma questa mattina in Prefettura che si è trattato di un servizio straordinario che non si ripeterà con tali modalità. Esprimo, dunque, la mia vicinanza agli agenti feriti, ma anche ai comuni cittadini e ai lavoratori coinvolti. L’educazione e la cultura del rispetto reciproco sono l’unica chiave per una convivenza pacifica".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Telepass Store, a Torino aperto il secondo punto vendita in Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento