rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Politica

Il post shock del senatore di Fratelli d'Italia: per difendere Djokovic definisce gli ebrei "razza inferiore"

E Hitler un moderato

"Gli atleti 'ariani' della Germania di Hitler alle Olimpiadi del 1936 gareggiarono senza fiatare con quelli delle 'razze inferiori'. Ma, si sa, quell’Hitler era troppo moderato, vero?". A scriverlo sui twitter è Lucio Malan, senatore torinese di Fratelli d'Italia, in risposta a un tweet sul caso Djokovic scritto da Marco Castelnuovo, direttore dell'edizione torinese del Corriere della Sera. 

Malan con quelle parole intendeva difendere la scelta di Novak Djokovic di non vaccinarsi e di disputare lo stesso gli Australian Open grazie a un'esenzione del proprio medico. Notizia che ieri, martedì 4 gennaio, ha spaccato letteralmente l'opinione pubblica che si è divisa tra pro e contro Djokovic. Tanto che ancora oggi, mercoledì 5 gennaio, l'hashtag #DjokovicOut è tra le prime tendenze su twitter. 

Il tweet di Malan è destinato a far discutere e a scatenare diverse reazioni sui social network. Il primo a commentare è stato il giornalista Andrea Scanzi sul proprio profilo instagram. Scanzi ha ricordato che Malan è in Parlamento dal 1994 e poi ha aggiunto: "Siamo ormai oltre ogni indecenza morale più vomitevole. Ah: uno così voterà il prossimo presidente della Repubblica".

Non è la prima volta che qualcuno che si schiera apertamente contro il vaccino o altre misure di contenimento del covid accosti il periodo nazista a quello pandemico che stiamo vivendo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il post shock del senatore di Fratelli d'Italia: per difendere Djokovic definisce gli ebrei "razza inferiore"

TorinoToday è in caricamento