rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Politica Rebaudengo / Corso Vercelli

Aurora e Vanchiglia, il presidente è ancora Deri: movida, riqualificazioni e pedonalizzazioni le priorità

I suoi 3 obiettivi per i prossimi 5 anni

Luca Deri per la Circoscrizione 7 non è sicuramente una novità. L'esponente del Partito Democratico infatti dal 2000, in una veste o nell'altra, fa parte dell'ente e dal 2016 ricopre la carica di Presidente. Carica che ricoprirà anche per i prossimi cinque anni visto che è stato rieletto. I temi più spinosi che ha dovuto affrontare durante la sua amministrazione sono stati tre: il degrado di alcune zone, la resistenza su alcune pedonalizzazioni e la mala movida. 

È proprio da quest'ultima questione che ricomincerà il lavoro di Luca Deri: "La prima questione che deve essere affrontata è quella della movida", spiega il presidente, "C'è bisogno di risolvere la questione in maniera strutturale. La mia proposta è di prevedere in piazza Santa Giulia e via Giulia di Barolo, che sono i contesti più complicati, di ampliare i dehors in modo tale da consentire l'ingresso alla piazza solo a chi ha un posto a sedere e lasciare dei corridoi liberi ai residenti per l'accesso a residenze e garage". 

Un modo per disincentivare la movida incontrollata, ma che non può essere la soluzione definitiva: "La soluzione definitiva però è trovare altre aree per la movida che siano lontane dai centri abitati, vedisi Murazzi o Parco del Valentino che tra l'altro fino al 2015 svolgevano quel ruolo. Naturalmente tutto questo nel rispetto delle regole, è evidente che neppure al Valentino si possono sparare i fuochi d'artificio". 

"La seconda criticità da affrontare sono i cantieri nelle aree ponte Mosca e area ex OGM che devono partire al più presto", continua Deri, "Altrimenti è un gatto che si morde la coda perché avremo delle aree che continueranno a essere vissute in modo non adeguato da una parte della popolazione: penso a spacciatori, tossici e alcolisti. Se si riqualifica senza lasciare zone abbandonate, arriveranno nuovi cittadini che utilizzeranno quegli spazi in modo adeguato". 

I 3 obiettivi 

Se le prime sono criticità che devono essere affrontate al più presto, ci sono anche degli obiettivi da mandato che un presidente di circoscrizione si deve porre ed ecco che Deri ne individua tre. 

"Il primo obiettivo che mi pongo è quello di riqualificare completamente il Lungo Dora Napoli che è quello più spartano", dice Deri, "C'è già un progetto. Si deve prevedere un intervento di riqualificazione dell'area, ma anche delle dotazioni di telecamere di videosorveglianza che facciano sentire sicuri. I cittadini hanno necessità di vivere territori curati, sicuri e sostenibili". La porzione di territorio che il presidente della 7 vuole riqualificare è quella parte di Lungo Dora che va da corso Principe Oddone al ponte Mosca. 

"Il secondo obiettivo è quello di ampliare le pedonalizzazioni di concerto con i residenti", prosegue Deri, "È indubbio che si debba andare verso delle città dove ci siano anche aree pedonali che possano essere vissute dai cittadini. Non sarà semplice perché quando si parla di questo ci sono spesso resistenze. Le pedonalizzazioni che intendo io comprendono riqualificazioni, interventi di arredo urbano, pavimentazioni, fioriere; l'area pedonale deve essere bella". 

"Il terzo obiettivo è quello di aumentare la dotazione sportiva del parco della Colletta e delle aree circostanti", conclude Deri, "Abbiamo un parco che ha già la cittadella dello sport, ma la cui gestione diventa onerosa perché il personale va in pensione. Ci piacerebbe che questo polo sportivo di primo piano possa essere implementato". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aurora e Vanchiglia, il presidente è ancora Deri: movida, riqualificazioni e pedonalizzazioni le priorità

TorinoToday è in caricamento