rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Stefano Lo Russo, Jacopo Suppo / Condove

Torino, il vicesindaco metropolitano è No Tav. Ma Lo Russo non ha dubbi: "Siamo favorevoli all'opera. Isolare i violenti"

A margine del primo consiglio metropolitano

Anche se il sindaco metropolitano, Stefano Lo Russo, ha deciso di assegnare il ruolo di vicesindaco a un amministratore pubblico apertamente "No Tav" come il sindaco di Condove, Jacopo Suppo, la Tav non è assolutamente un tema diviso. E, soprattutto, non è assolutamente un tema da mettere in discussione.

Come infatti ha affermato Lo Russo a margine del discorso di inizio mandato in città metropolitana, "La Tav non è oggetto di discussione politica. Siamo favorevoli all'opera ma sono anche conscio delle possibili criticità che possono svilupparsi in base agli investimenti legati alla Tav stessa. Bisogna stare dentro a tutte le Istituzioni che stanno discutendo sul tema. Come ad esempio l'Osservatorio ma anche l'Unione dei Comuni della Val di Susa. Ora è tempo di pensare a progettare la tratta nazionale così come agli investimenti ad essa collegati. Ovviamente pensando anche a tutte le opere necessarie al territorio".

Infine il sindaco metropolitano ha voluto dire la sua in merito ai ripetuti fatti di cronaca legati alla Tav: "Discutere civilmente di Tav, nei giusti tavoli. Sicuramente non con la violenza, non dando spazio alle frange violente. Bisogna separare il piano della discussione da quello della contrapposizione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, il vicesindaco metropolitano è No Tav. Ma Lo Russo non ha dubbi: "Siamo favorevoli all'opera. Isolare i violenti"

TorinoToday è in caricamento