Politica

La "Lista Alternativa" della Città Metropolitana: "La nostra candidatura scombinerà i piani"

Marrone: "Sembrava impossibile ma ce l'abbiamo fatta: finalmente Torino han un'alternativa a cui guardare per non rassegnarsi al listone delle larghe intese"

Per la Città Metropolitana una lista contro le larghe intese. E' questo il leitmotiv della "Lista Civica Alternativa - Per il Territorio", presentata oggi nella conferenza stampa che ha visto seduti allo stesso tavolo gli esponenti di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale e Lega Nord.

Le larghe intese in questione, che "Lista Civica Alternativa" nasce per contrastare, sono quelle tra Pd, Forza Italia e Ncd: "Facendosi portavoce di un'unica grande lista - afferma Alessandro Benvenuto, consigliere regionale della Lega Nord - non sono più espressione né del territorio, né del proprio elettorato, né di una lista politica chiara".

A supportare la tesi, anche Maurizio Marrone (FDI), convinto che questa nuova "alleanza" possa catalizzare il consenso anche degli amministratori locali estranei all'area di centrodestra, chiamati al voto il 12 ottobre prossimo: "Siamo sicuri che la nostra candidatura scombinerà i piani di chi sperava di comporre a tavolino il nuovo Consiglio provinciale di Torino senza neanche passare dal voto".

Un'alternativa importante, attuata per "reagire ad un listone unico", come afferma l'ex governatore del Piemonte Roberto Cota e per dare la possibilità ai tanti consiglieri eletti soprattutto nei piccoli Comuni della Provincia di non rassegnarsi alle larghe intese.

"Le elezioni del Consiglio metropolitano non rappresentano una meta di arrivo bensì il primo passo nella nostra battaglia di opposizione al mostro partorito dalla legge Delrio - ha concluso Maurizio Marrone - i nostri eletti saranno infatti il baluardo delle piccole amministrazioni, abbandonate e non considerate a causa dello strapotere della Città di Torino".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Lista Alternativa" della Città Metropolitana: "La nostra candidatura scombinerà i piani"

TorinoToday è in caricamento