Politica

Cinque Stelle: "Il Comune umilia i dipendenti, stop a liquidazione di Vaciago"

Chiara Appendino e Vittorio Bertola: "Ribadiamo la richiesta di congelare la liquidazione del Direttore Generale. E sarebbe anche allo studio un nuovo concorso per dirigenti"

I consiglieri regionale del Movimento Cinque Stelle in Comune, a Torino, Chiara Appendino e Vittorio Bertola, non usano giri di parole: "Il Comune umilia i dipendenti e tutti i cittadini"

"Apprendiamo dalle RSU del Comune di Torino - scrivono i due - che si è tenuto un incontro tra le Organizzazioni Sindacali e il Direttore Generale ed il Direttore delle Risorse Umane, assenti il Sindaco e l'Assessore competente"

"Il Direttore Generale avrebbe, in tale sede, confermato le due determine adottate per conferire la Posizione Organizzativa massima a tutti i funzionari direttivi, ex dirigenti interessati dalla sentenza del Consiglio di Stato, e riassumere con contratto ex art. 110 del TU gli 8 ex dirigenti che non hanno un contratto a tempo indeterminato con la Città. Avrebbe inoltre detto che sarebbe allo studio un nuovo concorso per dirigenti".

“Questa amministrazione continua a umiliare i dipendenti comunali e a mancare di rispetto ai cittadini. Proprio oggi scade infatti il saldo dell'IMU che i torinesi non hanno pagato per consentire di premiare sempre i soliti. Avevamo chiesto venerdì al Sindaco di riferire in aula, ciò avverrà Mercoledì. Ci auguriamo che le determine del Direttore Generale vengano ritirate immediatamente, che non siano proposte fantasiose delibere di assunzione di dirigenti ex art. 110 e che Vaciago sia mandato subito a casa. Ribadiamo la richiesta di congelare la liquidazione del Direttore Generale, ammontante a diverse centinaia di migliaia di euro, per rifondere eventuali danni da lui cagionati”, dichiarano i consiglieri Appendino e Bertola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque Stelle: "Il Comune umilia i dipendenti, stop a liquidazione di Vaciago"

TorinoToday è in caricamento