Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Sbriglio vota a favore della cannabis, il partito prende le distanze

Il segretario Punzurudu: "Il consigliere Giuseppe Sbriglio continua ad esprimersi in Consiglio comunale in termini meramente personali e che le sue posizioni non impegnano in alcun modo l'Italia dei Valori"

Quando in Consiglio comunale è stato trattato l'ordine del giorno di Sel sulla legalizzazione della cannabis, l'approvazione è arrivata grazie a soli due voti: 15 i favorevoli e 13 i contrari. Uno di questi due voti che impegna la Giunta comunale ad "attivarsi presso il governo per superare l'impianto proibizionistico e dare il via alla legalizzazione della produzione e della distribuzione della cannabis" è stato dato dal capogruppo di Italia dei Valori, Giuseppe Sbriglio.

Il modo in cui si è però espresso l'ex assessore allo Sport della città di Torino non è però piaciuto affatto al segretario regionale del partito, Nini Punzurudu, il quale ha palesato la posizione dell'Idv in merito, tirando le orecchie a Sbriglio. "Deve essere chiarito una volta per tutte che il consigliere Giuseppe Sbriglio continua ad esprimersi in Consiglio comunale in termini meramente personali e che le sue posizioni non impegnano in alcun modo l'Italia dei Valori - ci tiene a sottolineare Punzurudu -. Il partito intende inoltre prendere le distanze da posizioni superficiali che nella fattispecie potrebbero innescare una spirale di falsi alibi e giustificazionismi soprattutto nella popolazione giovanile che, pur restando esposta alla normativa vigente, è condizionata negativamente dalle possibili distorsioni mediatiche successive alla comunicazione dalla notizia di una 'liberalizzazione della cannabis anche per fini ricreativi' dai tratti ambigui e improvvisati come quella approvata dal Consiglio comunale con il voto favorevole del consigliere Sbriglio".

Una dura presa di posizione quella del partito nei confronti del capogruppo in Sala Rossa. Non è la prima sgridata del nuovo corso dell'Italia dei Valori. Un paio di mesi fa il neo eletto segretario Punzurudu aveva già preso le distanze dal capogruppo in Consiglio regionale, Andrea Buquicchio, per la sua assenza da tempo all'interno del partito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbriglio vota a favore della cannabis, il partito prende le distanze

TorinoToday è in caricamento