Politica Centro / Via San Francesco d'Assisi

La Lega suona la sveglia in Regione: "Un piano per far tornare le aziende che hanno delocalizzato"

Poi l'invito alle aziende: "Venite a parlare con noi"

Alberto Preioni e Fabio Carosso della Lega

La Lega apre le porte dei propri uffici in consiglio regionale alle aziende che negli anni hanno deciso di abbandonare il Piemonte per delocalizzare in altre regioni o addirittura in altri Stati europei. L'invito è del leghista Fabio Carosso, che è anche vice presidente della Regione: "Invitiamo le aziende che hanno lasciato il Piemonte a venire in Regione per parlare con noi e trovare la soluzione migliore per il ritorno a casa".   

Insomma, la Lega tenta di farsi portavoce in Regione Piemonte delle esigenze del mondo industriale piemontese che chiede gli strumenti necessari per fare impresa in modo adeguato. Il messagio che Fabio Carosso e Alberto Preioni, capogruppo della Lega in consiglio regionale, hanno lanciato questa mattina - mercoledì 16 giugno -  è chiaro ed è altrettanto chiaro chi è il destinatario. 

La missiva era indirizzata alla Giunta regionale e ai partiti che compongono la maggioranza che sostiene Alberto Cirio. È arrivato il momento di cambiare passo e dare una svolta alle politiche economiche e lavorative piemontesi. "Riteniamo fondamentale essere capaci di riattrarre le imprese che in questi anni hanno delocalizzato le produzioni all'estero", ha spiegato Alberto Preioni, "Nel periodo 2012-2018 le delocalizzazioni sono state 237, senza contare la cessione a fornitori non piemontesi di importanti processi produttivi, fenomeno che interessa 3.244 aziende. Per riportare in Piemonte queste aziende stiamo lavorando a una grande riforma urbanistica, mirata a semplificare le pratiche necessarie per insediarsi". 

Proposte che dovranno essere elaborate dalla maggioranza intera, anche in vista delle prossime elezioni comunali di Torino: "Questi sono obiettivi sui quali lavoreremo già dalle prossime settimane e che ci permettiamo di condividere con il candidato sindaco di Torino per il centrodestra Paolo Damilano: noi siamo pronti a dargli tutto il nostro appoggio per avere finalmente un capoluogo che sia guidato da una maggioranza a trazione Lega". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega suona la sveglia in Regione: "Un piano per far tornare le aziende che hanno delocalizzato"

TorinoToday è in caricamento