Lega Nord: "Ostruzionismo per sospendere lo spezzatino di Gtt"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“L’ostruzionismo che abbiamo iniziato oggi non lo sospenderemo fino a che il Sindaco non verrà in Sala Rossa a spiegarci il suo comportamento e a sospendere lo spezzatino di Gtt. Abbiamo chiesto le comunicazioni sul ventilato bando per la vendita del settore parcheggi, fino a che non avremo una risposta chiara ma soprattutto soddisfacente il Consiglio comunale rimarrà bloccato”.

Lo hanno detto oggi il Capogruppo della Lega Nord nel Comune di Torino Fabrizio Ricca e Consigliere comunale leghista Roberto Carbonero annunciando la protesta contro la vendita per parti di Gtt, che ha già generato un sciopero del personale parcheggi.

“Se Gtt deve essere veduta, e su questo rimangono dei dubbi, va venduta comunque tutta insieme – hanno aggiunto Ricca e Carbonero – non a tronchi più o meno appetitosi. Non esistono dipendenti di serie A e di serie B, lavoratori più o meno fortunati, e non esistono rami d’azienda più succulenti e altri meno. Chi compra Gtt deve prendere tutto il blocco, su questo saremo irremovibili.

Torna su
TorinoToday è in caricamento