Politica

Consiglio regionale, suona l'inno di Mameli e la Lega resta in aula

Assessori e consiglieri della Lega Nord hanno pienamente partecipato a tutte le fasi della seduta straordinaria del Consiglio regionale. "Ma restiamo tiepidi" ribadisce Carossa

Non è più tempo di polemiche sull'Unità d'Italia, almeno in Consiglio regionale. La Lega Nord, attraverso le parole di Carossa, lancia segnali di distensione.

Tutti in aula, in piedi, mentre suonava l'inno di Mameli: assessori e consiglieri della Lega Nord del Piemonte hanno pienamente partecipato a tutte le fasi della seduta straordinaria, a Palazzo Lascaris, del Consiglio regionale, convocato per celebrare i 150 dell'unita' d'Italia.


"Abbiamo aderito all'iniziativa - ha spiegato il capogruppo del Carroccio, Mario Carossa - accettando il parere del resto della maggioranza, anche se rivendico il diritto di restare un po' tiepido rispetto a questo modo di festeggiare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio regionale, suona l'inno di Mameli e la Lega resta in aula

TorinoToday è in caricamento