Politica Centro / Piazza Castello

Chiamparino e Fassino contro la Lega assente all'alzabandiera: "Mancanza di sensibilità"

Il sindaco Chiamparino ha criticato l'assenza del governatore leghista Roberto Cota all'alzabandiera in piazza Castello. "Chi non è presente perde qualche cosa e deve riflettere"

Ieri in Consiglio Regionale la Lega Nord aveva partecipato alle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità d'Italia, ma dopo la Notte bianca, in cui sono scese in piazza secondo le stime circa 100mila persone, nel corso della mattinata del 17 marzo si innesca la prima polemica.

Il sindaco di Torino Sergio Chiamparino ha criticato l'assenza del governatore leghista Roberto Cota all'alzabandiera in piazza Castello. "Chi non è presente perde qualche cosa e deve riflettere. Credo che chi è stato in piazza ieri sera a Torino abbia capito da che parte stanno i sentimenti più' profondi del popolo italiano".

In piazza per rendere omaggio al Tricolore c'erano invece il vicepresidente della regione, Cavallera, e il presidente del consiglio regionale, Valerio Cattaneo. Roberto Cota aveva preannunciato che avrebbe partecipato a tutti gli appuntamenti istituzionali in Piemonte, ma non si è vistp.

Il canadiato del Pd alle comunali di maggio, Piero Fassino, rincara la dose: "Trovo che sia un segno di mancanza di sensibilità verso istituzioni e cittadini. Avere le proprie idee è un diritto, ma quando si ricoprono cariche istituzionali bisognerebbe far prevalere il proprio per il ruolo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiamparino e Fassino contro la Lega assente all'alzabandiera: "Mancanza di sensibilità"

TorinoToday è in caricamento