Ritardi del poliambulatorio di Orbassano, Colaci: "I cittadini non possono aspettare"

Dovrebbero essere ultimati entro fine anno i lavori per la realizzazione del Poliambulatorio di Orbassano. Un cantiere infinito per realizzare una struttura che i cittadini aspettano da troppo tempo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Dovrebbero essere ultimati entro fine anno i lavori per la realizzazione del Poliambulatorio di Orbassano. Un cantiere infinito per realizzare una struttura che i cittadini aspettano da troppo tempo. Michele Colaci, candidato per i Moderati alle prossime elezioni Regionali, lo sa bene.

E punta il dito contro i tempi di realizzazione dei lavori. E contro una sanità troppo lenta e poco funzionale: "E' intollerabile che un'opera così importante per il nostro territorio - dice Colaci - accumuli un ritardo di oltre tre anni. Nel 2009 gli annunci trionfalistici della Regione per presentare il progetto. Poi intoppi di ogni genere. Prima a causa dei fondi del Ministero che sarebbero arrivati solo dopo mesi. Poi per aggiustamenti dovuti alle nuove normative antisismiche. E infine problemi con una delle ditte subappaltatrici che non pagava i dipendenti. I cittadini non possono ancora aspettare".

Per realizzare il Poliambulatorio di piazza Dalla Chiesa sono serviti oltre sei milioni di euro suddivisi tra Stato e Regione. Sarà un edificio di oltre tremila metri quadrati d’assistenza specialistica extraospedaliera per l’erogazione di prestazioni sanitarie di prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione nelle situazioni che non richiedono ricovero.

"I residenti di Orbassano e degli altri Comuni del distretto sanitario hanno bisogno di un Poliambulatorio nuovo, efficace, funzionale. Se verrò eletto in Consiglio Regionale - conclude Colaci - farò di tutto per snellire i tempi della sanità e delle strutture sanitarie".

Torna su
TorinoToday è in caricamento