Borgo Medievale, il Comune: "Sì ai lavori di manutenzione"

Il cantiere partirà a fine estate 2020

Il Comune ha detto sì ai lavori di manutenzione del Borgo Medievale di Torino. La delibera, proposta dagli assessori Francesca Leon e Antonino Iaria, è stata infatti appena approvata dalla Giunta. Il cantiere, ormai necessario, prenderà il via a fine estate 2020, dopo l'espletamento della procedura di gara per l'aggiudicazione, e la spesa complessiva prevista di 800mila euro sarà finanziata con mutuo a medio lungo termine da contrarre nell'anno 2019, secondo le norme di legge.

Il provvedimento, proposto dagli assessori Francesca Leon e Antonino Iaria, si inserisce nel più ampio progetto di restauro per la sistemazione delle coperture e la conservazione degli edifici del Borgo Medievale, in relazione al quale la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino ha autorizzato l'esecuzione dei lavori.

Lavori urgenti

I lavori riguarderanno interventi urgenti, necessari al fine di consentire la continuità del servizio di fruizione del Borgo e in particolare della Rocca, l'edificio di maggior pregio del complesso che presenta pareti decorate e arredi di valore e si concentra, in massima parte, sulle coperture, sui camminamenti di ronda, sulle murature al piano di copertura e nei sottotetti. Altre ristrutturazioni riguarderanno poi alcune murature esterne di recinzione del Borgo e la palizzata in legno, oltre agli aspetti di recupero, restauro e architettonici, aspetti statico-strutturali, impiantistici, di sicurezza e più in generale di manutenzione straordinaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La storia 

Il Borgo Medioevale e la Rocca, edificati a partire dal 1882 in previsione dell’Esposizione generale del 1884, ispirandosi a edifici del XV secolo, in particolare al castello di Issogne, è ritornato dall’aprile scorso alla gestione diretta dell’Amministrazione comunale. Meta di decine di migliaia di visitatori ogni anno, fu progettato da un gruppo di architetti coordinati da Alfredo D’Andrade. Il 12 dicembre 1882 si pose la prima pietra del castello, il 6 giugno 1883 quella del villaggio e il 27 aprile 1884 il Borgo venne inaugurato alla presenza dei sovrani Umberto e Margherita di Savoia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la madre a coltellate e poi si toglie la vita gettandosi dal nono piano

  • CAAF Cisl a Torino: sedi, orari, informazioni

  • CAAF Cgil a Torino: sedi, orari, informazioni

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Investe una donna sulle strisce con lo scooter e cade: centauro morto in ospedale

  • Mezzi pubblici: quattro ore di sciopero in arrivo, disagi per gli utenti

Torna su
TorinoToday è in caricamento