Politica

Indesit, Merlo (Pd): "Adesso la rotta si può invertire"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Lo spiraglio che si è aperto per il futuro dello stabilimento Indesit di None adesso va percorso sino in fondo. Certo, il disegno della delocalizzazione produttiva in Polonia perseguito dall’azienda è ancora del tutto aperto e non va affatto sottovalutato. Ora si tratta, di comune intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico e la Regione Piemonte, di insistere affinché la filiera produttiva non venga radicalmente rimossa dal Piemonte.

Perché la reindustrializzazione del sito di None, la ricollocazione dei lavoratori e maggiori incentivi per chi lascia l’azienda è positivo se, però, non è accompagnato solo dal disegno di smantellare l’attuale stabilimento torinese. E, nel frattempo, la convergenza delle istituzioni locali e delle forze sociali ha, comunque, prodotto già un risultato positivo rispetto alle dichiarazioni iniziali del management aziendale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indesit, Merlo (Pd): "Adesso la rotta si può invertire"

TorinoToday è in caricamento