Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Briglie per cavalli, vassoi d'argento e panettoni: le "spese pazze" in Regione

Dal prossimo 6 maggio gli indagati dovranno spiegare le ragioni per cui hanno prodotto quegli scontrini nell'elenco delle spese per cui si chiedeva il rimborso. Tra le "spese strane" briglie per cavalli, vassoi e panettoni

L'inchiesta sull'uso dei fondi pubblici da parte dei gruppi politici della Regione Piemonte è destinata a suscitare una marea di polemiche.

Briglie per il cavallo, vassoi d'argento in regalo per il matrimonio di un assessore, un cambio di pneumatici per l'auto, una fornitura di panettoni e spumante per le festività natalizie. E ancora sottofiletti per pranzo, borse Louis Vuitton e gioielli di Cartier, buoni benzina per la partecipazione alle manifestazioni del movimento No Tav. C'é un po' di tutto nell'inchiesta sulle spese 'pazze' contestate ai 52 consiglieri regionali indagati in Piemonte.

Il totale dei rimborsi contestati nel periodo d'inchiesta (maggio 2010-settembre 2012) è di 900 mila euro.

Tutti gli indagati verranno sentiti dai magistrati a partire dal prossimo 6 maggio e dovranno spiegare le ragioni per cui hanno prodotto quegli scontrini nell'elenco delle spese per cui si chiedeva il rimborso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Briglie per cavalli, vassoi d'argento e panettoni: le "spese pazze" in Regione

TorinoToday è in caricamento