Politica

Inchiesta Parcolimpico, 3 avvisi di garanzia e perquisizioni

Bufera sulla società che ha in gestione gli impianti che cinque inverni fa ospitarono le Olimpiadi invernali. I reati ipotizzati nel fascicolo sono di falso e turbativa d'asta

Una bufera sul post Olimpiadi sotto la Mole. La Guardia di finanza ha notificato 3 avvisi di garanzia nell’ambito di un’inchiesta su Parcolimpico, ovvero la società che ha in gestione gli impianti che cinque inverni fa ospitarono le Olimpiadi invernali.

Gli avvisi di garanzia sono stati notificati all’ex amministratore unico, Paolo Bellino, all’ex responsabile eventi, Alessandro Cattaneo, e alla responsabile della logistica, Elena Fiorenza. I reati ipotizzati nel fascicolo sono di falso e turbativa d’asta.


La gara su cui si è concentrata l'indagine delle Fiamme Gialle è quella con cui è stata fatta entrare nella compagine sociale la Live Nation, che non avrebbe presentato - a differenza di quanto previsto nei requisiti - l'impegno a consegnare una fidejussione da 10 milioni di euro: parte della commissione avrebbe ignorato volontariamente il fatto. La Finanza ha perquisito gli uffici della Fondazione XX Marzo, della sede di Parcolimpico e gli uffici dell'avvocato Giuseppe Di Chio, referente legale per Parcolimpico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Parcolimpico, 3 avvisi di garanzia e perquisizioni

TorinoToday è in caricamento