Sabato, 18 Settembre 2021
Politica San Salvario

San Salvario si affida a Del Carlo: "Basta emarginazioni dei giovani"

E' stato nominato coordinatore alla sottocommissione Gioventù e Integrazione. A San Salvario sono molti i problemi, in particolare relativi alla sicurezza davanti alle scuole medie Nievo e Matteotti

La scorsa settimana la circoscrizione ha deliberato all'unanimità la nomina del nuovo cooordinatore alla sottocommissione Gioventù e Integrazione, Gabriele Del Carlo. Un ragazzo giovane, che si troverà ad affrontare un compito molto importante: la circoscrizione 8 (in particolare San Salvario) è una delle zone più multientniche di Torino oltreché un luogo della città in cui un numero crescente di giovani trascorre il suo tempo, non solo nelle ore notturne. Per questo il consigliere di Sel non avrà addosso solo le attenzioni della circoscrizione, ma di tutta la città, che considera San Salvario (e dintorni) un reale fattore di sviluppo.
 
"Dopo una lunga contrattazione sono contento di essere stato nominato - commenta Del Carlo - nella posizione che ha occupato Manuel Disegni (consigliere dimissionario). Probabilmente la maggiornaza non ha apprezzato molto il suo lavoro. Mi è stata proposta la commissione alla Mobilità sostenibile ma alla fine ho ottenuto la nomina a  questa sottocommissione. D'altronde sarebbe stato una sorta di doppione: il coordinatore alla Viabilità c'è e si occupa anche di quella Sostenibile".

Alla domanda su che linea politica avrebbe scelto di adottare, il consigliere risponde sicuro: "L'idea è quella di proseguire il progetto giovani dell'assessore Pellerino. Ci sono molte possibilità di agire soprattutto sulla mobilità nelle scuole". E prosegue: "Per quanto riguarda l'integrazione controlleremo  le statistiche dei centri di aggregazione che si riferiscono in particolare ai giovani immigrati di molte nazionalità differenti. So che esistono dei casi in cui i ragazzi vengono emarginati e ovviamente bisogna cercare di capire perché si creano queste situazioni. La nostra stella polare è una società multietnica".

Seppur giovane il consigliere Del Carlo una storia politica ce l'ha e questa parla soprattutto di lotte per diffondere l'uso delle biciclette e tutelare i ciclisti. Attualmente fa parte dell'ONG "salvaiciclisti", particolarmente sensibile ai temi ambientali; non si poteva evitare di chiedere se queste sue competenze, sarebbero state messe al servizio del nuovo compito: "Avrò sempre un occhio di riguardo per la viabilità sostenibile: adesso si sta discutendo a livello comunale il 'Biciplan' (progetto con cui dovrebbero aumentare i chilometri di piste ciclabili in città) e tra poco anche le circoscrizioni divranno esprimersi. Il problema della vialbilità si intreccia con quello della sicurezza davanti alle scuole, come per le scuole medie Nievo e Matteotti in cui il traffico crea seri problemi. Queste situazioni vanno risolte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Salvario si affida a Del Carlo: "Basta emarginazioni dei giovani"

TorinoToday è in caricamento