Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica

Hackerato il sito di Cota da Anonymous. "Siamo indignati ed esterrefatti"

Il sito internet del Governatore della Regione Piemonte da questa mattina non è più visibile. Al suo posto il faccione di Anonymous e poche parole: "Salve Roberto Cota, non dimentichiamo e non perdoniamo"

Anonymous colpisce Roberto Cota, definito "rappresentante di una casta politica razzista e usurpatrice". Questa mattina il sito internet del Governatore della Regione Piemonte è stato "bucato" da alcuni hacker e messo fuori uso.

Al posto delle solite dichiarazioni del Presidente, la Home Page di www.robertocota.it si apre con la maschera gigante di Anonymous e il saluto "Salve Roberto Cota", seguito da Non dimentichiamo - Non perdoniamo.

"Roberto Cota, eletto grazie alla lista delle firme false di Michele Giovine - scrivono gli hacker di Anonymous -, è l'esempio perfetto di quei personaggi che si sono insinuati nelle istituzioni italiane trasformandole in uno spettacolo indecoroso". L'attacco fa seguito alle indagini della Guardia di Finanza sui rimborsi avuti dal Governatore. "Nel mirino sarebbero finiti scontrini per oltre 20mila euro - si legge -. In  un periodo dove i cittadini non arrivano a fine mese, rimaniamo indignati ed esterrefatti dalla leggerezza con cui Cota spendeva i soldi pubblici per esigenze personali".

L'operazione di Anonymous è stata denominata "oprationgreenrights" per dimostrare sostegno ai movimenti che si battono contro la TAV, contro la corruzione, contro i potenti dell'economia e della politica. "Anonymous - scrivono ancora - si schiera a fianco delle tante persone che scendono in piazza e coraggiosamente si battono contro gli avamposti che presidiano ecosistemi meravigliosi ed incontaminati al solo fine di preparare la loro prossima devastazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hackerato il sito di Cota da Anonymous. "Siamo indignati ed esterrefatti"

TorinoToday è in caricamento