rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Politica

Il candidato è “storpio”, bufera per la frase di un dirigente PD torinese

Polemiche per l'infelice battuta pronunciata da Guido Gozzi nei confronti di un disabile della lista civica "Noi per Savona". La candidata sindaco Pongiglione: "Un intervento ignobile"

E’ bufera per un’infelice battuta sui disabili pronunciata da un dirigente del PD torinese, Guido Gozzi.

Gozzi, nel commentare un post su Facebook pubblicato dalla lista civica savonese “Noi per Savona”, aveva offeso un candidato disabile presente in foto definendolo “storpio”. Subito era partita la levata di scudi sul web, tra richieste di rettifiche e chi invocava le dimissioni. 

“Un intervento ignobile - fa sapere la candidata sindaco della lista civica Daniela Pongiglione - esempio di una mentalità meschina e che non sa rispettare neppure i diritti fondamentali delle persone. Se questo è il nuovo che avanza - conclude Pongiglione - speriamo che qualcuno lo fermi”.

Successivamente, Gozzi si era scusato per l’uscita infelice: “Sono mortificato al massimo - ha detto il dirigente PD - e mi scuso anzitutto con la persona specifica e in generale con chiunque soffra di una disabilità. La mia cultura non è quella che la sgradevole battuta può avere espresso”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il candidato è “storpio”, bufera per la frase di un dirigente PD torinese

TorinoToday è in caricamento