rotate-mobile
Politica Lingotto

Cantiere a pieno ritmo: il grattacielo della Regione sarà pronto per marzo 2019

Per il trasloco degli uffici si dovrà attendere l'autunno

Il grattacielo della Regione Piemonte, che accoglierà i nuovi uffici, sarà pronto nella primavera 2019. A comunicarlo, in seguito al sopralluogo di lunedì 4 giugno - giorno in cui è stato sottoscritto il collaudo strutturale di tutte le opere statiche eseguite finora - il presidente Sergio Chiamparino e il suo vice Aldo Reschigna: " Ci sono stati ritardi, indipendenti dalla nostra volontà - hanno precisato - , ma ora i lavori sono per fortuna ripresi e vanno avanti a pieno ritmo. L'obiettivo è di avere l'edificio agibile entro fine legislatura, azzardando un mese, entro marzo". Tuttavia, per il trasloco degli uffici e del personale, si dovrà attendere fino all'autunno. 

E mentre nei giorni scorsi è stata affidata la gara per gli arredi interni, resta da risolvere il problema della pavimentazione. Circa il 60% delle piastrelle è danneggiato mentre un'ulteriore perizia verificherà se le vetrate rovinate (1270 su 2283) andranno sostituite poichè considerate pericolose o se potranno essere accantonate come un difetto estetico. Il costo complessivo del grattacielo si aggira attorno ai 220 milioni di euro coperti per lo più con i risparmi che la Regione ricaverà dagli affitti delle attuali sedi, per cui spende circa 15 milioni l’anno, e dalla cessione di alcuni stabili.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere a pieno ritmo: il grattacielo della Regione sarà pronto per marzo 2019

TorinoToday è in caricamento