Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Torino-Lione, il sì di Conte: "L'opera si farà: non realizzarla costerebbe di più che completarla"

Il presidente del Consiglio si è espresso in una diretta su Facebook

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Giuseppe Conte ha detto sì all'alta velocità. La linea Torino-Lione si farà: il presidente del Consiglio lo ha annunciato, martedì 23 luglio, in un video in diretta su Facebook: "Non realizzare la Tav costerebbe molto più che farla - ha detto il premier -. La decisione di non fare l'opera ci esporrebbe a tutti i costi derivanti dalla rottura dell'accordo con la Francia. Questa è la decisione del Governo ferma restando la piena autorità e autonomia del Parlamento".

Conte ha rotto dunque gli indugi, spiegando la posizione del Governo italiano che come era nell'aria, è favorevole all'opera: "Rappresento un governo appoggiato da due forze politiche che sul punto la pensano in maniera opposta. In gioco ci sono tanti soldi, che sono vostri - ha detto rivolgendosi ai cittadini -, e vanno gestiti con la massima attenzione. Vanno gestiti come farebbe un buon padre di famiglia". 

Conte prosegue: "Nel frattempo sono pervenuti dei fatti nuovi, elementi da tener conto nella risposta che entro venerdì 26 luglio dobbiamo dare" all'Europa. L'Ue si è detta disponibile ad aumentare lo stanziamento dal 40% al 55%, questo ridurrebbe i costi" che l'Italia deve destinare al progetto Tav, determinando un notevole risparmio". 

E arrivano le prime reazioni dal mondo politico piemontese e torinese. A commentare le parole del presidente del Consiglio, il Governatore del Piemonte Alberto Cirio: "Finalmente dal premier Conte parole chiare e di apertura sulla Tav che confermano la posizione che la Regione Piemonte ha da sempre sull’opera. Queste erano le dichiarazioni che attendevamo da tempo. Ringrazio il vice premier Matteo Salvini - ha aggiunto - per essere riuscito a far superare le resistenze avute finora all’interno del Governo. E ora si proceda con la formalizzazione all’Europa di questa posizione e si vada avanti con i cantieri. Il Piemonte non può più aspettare".

"Grande giornata per Torino e per l'Italia - ha dichiarato su Facebook, Stefano Lo Russo, capogruppo del Pd in Comune -: Appendino, il M5S e i nemici dello sviluppo della Città hanno perso. Bene così. Adesso avanti con gli altri progetti infrastrutturali".

Così anche Davide Gariglio, deputato Pd torinese: "GiuseppeConte annuncia che la Tav si realizzerà perché non farla costerebbe di più - scrive sui social -. Esattamente quello che sapevamo un anno fa e che DaniloToninelli, Luigi Di Maio e il M5S hanno sempre negato facendo perdere tempo e denaro. Dopo 18 anni che sostengo la realizzazione del Tav una grande soddisfazione?. Un pensiero affettuoso ai No Tav".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino-Lione, il sì di Conte: "L'opera si farà: non realizzarla costerebbe di più che completarla"

TorinoToday è in caricamento