Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica Barriera di Milano / Largo Sempione

Torino, distrutta la targa dedicata a Peppino Impastato: "Uno sfregio inaccettabile"

A denunciare l'accaduto con un post su facebook è stata la consigliera comunale del Partito Democratico, Nadia Conticelli

Vandalizzata la targa dedicata a Peppino Impastato che si trova nel giardino di fronte all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino. A denunciare l'accaduto con un post su facebook è stata la consigliera comunale del Partito Democratico, Nadia Conticelli: "Uno sfregio inaccettabile, soprattutto nella zona nord di Torino, quello che mani ignote hanno effettuato sulla targa di Peppino Impastato". 

Quel giardino venne intitolato a Peppino Impastato il 14 marzo del 2008: "Fu un momento di partecipazione che rese quello spazio pubblico davvero un bene collettivo condiviso", ricordano i consiglieri comunali Nadia Conticelli e Antonio Ledda, "Oggi, come allora, nel giardino è in atto un intervento di riqualificazione importante e la targa spezzata può essere frutto di incuria o di colpevole superficialità, ma ci richiama, in primo luogo come istituzioni, a ripartire dalla legalità come pratica del quotidiano di cui tutti e tutte siamo chiamati a rispondere. E la figura di Peppino Impastato, che racconta un storia di coraggio e determinazione, è il simbolo migliore per una zona socialmente fragile come Barriera di Milano".

"Negli anni qualche atto vandalico è capitato e prima ancora delle istituzioni sono state proprio le scuole a segnalarlo", sottolinea Isabella Martelli, capogruppo PD in Circoscrizione 6, "Oggi quel legame si è indebolito e la sostituzione della targa deve diventare una nuova opportunità di coinvolgimento del quartiere e dei giovani. Questo chiediamo all’amministrazione comunale e alla giunta circoscrizionale".

"Condanno fortemente lo sfregio alla memoria di Peppino Impastato, a cui sono intitolati i giardini di via Sempione", è il commento di Francesco Tresso, assessore comunale alla cura della città, "un atto vile nei confronti di una persona che ha pagato con la vita il proprio coraggio nel combattere la mafia. I giardini attualmente sono chiusi perché interessati da lavori di riqualificazione della nuova area giochi finanziati nell'ambito del progetto React EU. Per porre immediatamente rimedio a questo atto incivile e a questa ferita abbiamo chiesto alla ditta che sta ultimando i lavori di intervenire sulla targa vandalizzata, che verrà quindi ripristinata in tempo per la riapertura dei giardini, prevista per la fine del mese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, distrutta la targa dedicata a Peppino Impastato: "Uno sfregio inaccettabile"
TorinoToday è in caricamento