rotate-mobile
Politica Centro / Piazza Palazzo di Città

Case ATC, la strategia della mediazione contro le occupazioni: in 19 giorni liberate 6 case a Torino

L'assessora alla sicurezza del Comune di Torino, Gianna Pentenero, sostiene che la riduzione di queste persone messe ai margini rende la città più sicura

Dallo sgombero alla liberazione dolce. È questo il cambio di passo che l'amministrazione comunale di Torino ha voluto mettere in atto per tentare di risolvere l'annosa questione delle occupazioni delle case di edilizia popolare. Un cambio di passo che ha portato alla liberazione di sei appartamenti nei primi diciannove giorni del 2023, di questi cinque nel territorio della sesta circoscrizione e uno in quello della seconda. L'ultima liberazione è avvenuta ieri - giovedì 19 gennaio - in via Scarsellini

Liberazioni che sono state l'epilogo di una mediazione tra soggetti istituzionali e occupanti. Nel caso di via Scarsellini le persone che erano in modo illecito dentro l'appartamento si sono allontanate in modo autonomo. Spesso, fanno sapere dagli uffici comunali, quando queste persone ricevono la comunicazione della data in cui ci sarà l'intervento della polizia locale si cercano una soluzione alternativa, magari da familiari. 

"Promuovere la sicurezza in una comunità significa prima di tutto incrociare dati e competenze per capire quali risorse destinare agli interventi", spiega Gianna Pentenero, assessora alla sicurezza del Comune di Torino, "Un lavoro integrato consente di raggiungere più velocemente l'obiettivo perché mentre l'attività di accompagnamento rende nuovamente disponibili questi spazi, anche la proprietà può attivarsi per rimettere a disposizione le risorse". 

"Si tratta di fare attenzione alle risorse umane così come alle risorse abitative", conclude l'assessora, "Sappiamo infatti che situazioni come queste avvengono in condizioni di grande fragilità e anche la riduzione di queste persone messe ai margini rende una città più sicura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case ATC, la strategia della mediazione contro le occupazioni: in 19 giorni liberate 6 case a Torino

TorinoToday è in caricamento