rotate-mobile
Politica

Sì Tav, Mino Giachino presto da Matteo Salvini per parlare di alta velocità

Intanto la petizione ha toccato quota 80mila firme

Mentre la petizione Sì Tav tocca quota 80mila, l'ex sottosegretario ai Trasporti Mino Giachino annuncia di aver incontrato il ministro dell'Interno Matteo Salvini che presto lo convocherà per parlare di alta velocità.

"Ho incontrato a Roma Matteo Salvini e Giorgia Meloni - ha comunicato sui social - che mi hanno annunciato che nei prossimi giorni mi convocheranno in ordine alla petizione e alla manifestazione Sì Tav di Torino. Gli porterò un'analisi costi-benefici seria. E ovviamente allargherò l’invito alle Madamine".

Che i leghisti piemontesi siano pro Tav è un dato di fatto, nonostante siano al Governo insieme al M5S che invece intendono bloccare i cantieri, annunciando l'analisi costi-benefici. Il 10 novembre, il giorno in cui in piazza Castello sono scesi in circa 40mila per dire sì all'opera e più in generale, per protestare contro l'amministrazione grillina, c'erano infatti anche gli esponenti del Carroccio. Riccardo Molinari, segretario regionale e capogruppo alla Camera aveva dichiarato che per la Lega "la manifestazione non è contro il Governo di cui il Carroccio è un azionista, ma un modo per ribadire che la Lega è da sempre favorevole alle grandi opere, compresa la Torino-Lione".

Resta inoltre il fatto che Matteo Salvini, nei confronti della grande manifestazione in piazza, ha mostrato una certa simpatia pronunciandosi anche a favore dell'opera: " È sempre bello quando c'è la gente che scende in piazza e si dedica alla comunità - aveva commentato -. Io sono sempre convinto che un'opera cominciata è sempre meglio finirla".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì Tav, Mino Giachino presto da Matteo Salvini per parlare di alta velocità

TorinoToday è in caricamento