rotate-mobile
Politica Rivoli

Il deputato grillino "fugge" in Marocco, il padre: "Non ha rubato"

Il deputato M5S Ivan Della Valle figura in cima alla lista dei parlamentari accusati di false donazioni al fondo per il microcredito. Il grillino è accusato dal candidato premier grillino Luigi Di Maio di non aver restituito 272 mila euro. Oggi il politico sarebbe irreperibile, fuggito “per un po’" in Marocco lasciando la sua casa di Rivoli, città in cui vive il padre Mauro che, secondo quanto ha riferito a Stampa e Repubblica, sarebbe stato lui stesso a consigliare al figlio di andare via per un periodo.

Un consiglio per evitare tutta questa bufera e non correre il rischio di non riuscire a reggerla. Ai due quotidiani Mauro Della Valle riferisce: "Gli ho consigliato di starsene lì tranquillo per un po', tra due mesi sarà tutto finito, poi, dobbiamo ricordarci che Ivan non ha rubato niente. Quei soldi erano e sono suoi e non ci sono problemi di carattere giudiziario. Non ha fatto nulla di illegale, perché se lo avesse fatto sarei stato il primo a prenderlo a calci”. Ma raggiunto telefonicamente, nelle ultime ore, Ivan Della Valle sostiene di essere a Roma.

Infine la famiglia Della Valle puntualizza sui conti: se sono giusti la cifra non restituita è di 180/190 mila euro e non circa 270 mila così come comunicato dal M5S.  

L’ultimo post del deputato su Twitter poi cancellato e riportato giorni fa dal Corriere della Sera

“Buonasera a tutti, questo sarà il mio ultimo post come rappresentante del MoVimento Cinque Stelle. Come sapete il recente caso mediatico sulle rendicontazioni M5s ha visto coinvolti diversi parlamentari tra cui il sottoscritto. Ho sbagliato e ho deluso tutti: colleghi, amici, i miei collaboratori, gli attivisti che mi hanno sempre sostenuto, gli ambulanti. Non mi soffermo sui problemi finanziari e personali che mi hanno portato a tutto questo, non sono scusanti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il deputato grillino "fugge" in Marocco, il padre: "Non ha rubato"

TorinoToday è in caricamento