Mercoledì, 29 Settembre 2021
Politica

La sanità regionale aspetta i fondi dal Governo, Cota bacchetta Monti

"Domani c'é un incontro con il presidente del consiglio Mario Monti, al quale per prima cosa chiederò il mantenimento degli impegni presi": lo ha detto Cota a proposito della realizzazione delle Città della Salute di Torino e Novara

Continua a tener banco nell'agenda del Governatore del Piemonte il tema della "città della salute". Roberto Cota ha già annunciato che domani, giorno in cui si incontrerà con Mario Monti, sarà il primo argomento che tirerà fuori e chiederà il mantenimento degli impegni presi.

"I 377 milioni per i nuovi ospedali di Novara e delle Molinette - ha detto Cota - sono assegnati ma solo nominalmente. A fine 2011 si era trovato un accordo con il governo perché venissero materialmente erogati, dopo che avevamo dato la nostra disponibilità in tema di trasporto pubblico locale. Ma da allora non è mai accaduto nulla. Anzi, si parla di ulteriori tagli alla Sanità, che per il Piemonte significano un miliardo e mezzo in meno".


Da centrodestra e centrosinistra è nato un documento condiviso che è stato inviato al presidente della Repubblica, al presidente del consiglio, al ministro della Sanità e al viceministro dell'economia. E' emersa l'ipotesi di "spacchettare" la Città della Salute di Torino da quella novarese che potrebbe accelerare i tempi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sanità regionale aspetta i fondi dal Governo, Cota bacchetta Monti

TorinoToday è in caricamento