menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Roma 60 milioni per proteggere il Piemonte da frane e alluvioni

Circa 50 andranno per la messa in sicurezza della Dora Riparia

Sono in arrivo in Piemonte oltre 60 milioni di euro da Roma per proteggere il territorio da frane e alluvioni. È stato infatti appena firmato, nella capitale, un Protocollo d'Intesa tra il presidente della regione Sergio Chiamparino e il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti secondo il quale i fondi in arrivo avranno diverse destinazioni e saranno utili a portare a termine interventi di difesa del suolo e prevenzione del rischio idrogeologico.

Come avverrà la distribuzione 

Oltre 49 milioni andranno alla messa in sicurezza della Dora Riparia, per proteggere la città di Torino, e più di 4 milioni verranno utilizzati per rendere accessibile la Reggia di Venaria da nord e per realizzare il nuovo ponte sul torrente Ceronda. E poi ancora 950mila euro andranno in provincia di Torino a finanziare lo scolmatore, dal rio Levesa al torrente Gallenca, per salvaguardare gli abitati di Salassa, Oglianico e Rivarolo.

Arriveranno fondi anche per intervenire sulla sponda destra del Po a Moncalieri, dove i danni dell'alluvione di un anno fa sono stati purtroppo sostanziosi: esattamente si parla di 641 mila euro. Un secondo documento stabilisce poi il finanziamento di 6 milioni e 386mila euro per intervenire a Quincinetto, a Crevacuore in provincia di Biella e nel cuneese, in località Castello e Cortemilia. “Queste risorse – ha commentato Chiamparino – si aggiungeranno a quelle già previste nel Fondo di Coesione e Sviluppo, circa 80 milioni, destinati a sostenere progetti su tutto territorio regionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento