Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Fiat, Cerutti (Sel): "Cota riferisca in Consiglio Regionale martedì"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Sulla Fiat le nostre preoccupazioni purtroppo si sono trasformate in realtà. Abbiamo sempre messo in evidenza l'anomalia del comportamento del gruppo dirigente della casa automobilistica torinese che adesso ha annunciato quello che era da tempo chiaro: il piamo Fabbrica Italia non esiste più, o meglio non è mai esistito. Oggi dunque il Re è completamente nudo.

Ci fa piacere che il mondo politico piemontese si sia svegliato dal torpore nel quale ha vissuto in questi ultimi anni. Ghigo e Ghiglia dicono che chiederanno al loro partito di convocare un tavolo con l'azienda? Ci chiediamo perché non lo abbiano fatto prima visto che a marzo di quest'anno in Regione anche il loro gruppo consiliare ha votato un nostro ordine del giorno nel quale si chiedeva al Presidente Cota di attivarsi presso il Governo perchè fosse convocata la dirigenza Fiat.

Quello che ci interessa è conoscere il futuro dei lavoratori dello stabilimento di Mirafiori e Marchionne, o meglio la proprietà Fiat dovrebbe dare delle spiegazioni. E' vero che la Fiat è un'azienda privata, ma è altrettanto vero che le ricadute sociali che questa situazione ha avuto in passato e potrebbe avere in futuro interessano il Piemonte e il Paese. Per questo motivo chiediamo una comunicazione urgente in aula al Presidente Cota per conoscere le sue azioni volte a comprendere il futuro della Fiat nella nostra Regione.

Il fatto che adesso sia necessario un tavolo d'emergenza è la dimostrazione del fallimento della cattiva politica. E' tempo di porre rimedio agli errori commessi e di non farne più ed è per questo che devono essere vagliate tutte le possibili ipotesi per rilanciare il settore dell'automotive in Piemonte: anche l'ingresso di investitori stranieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat, Cerutti (Sel): "Cota riferisca in Consiglio Regionale martedì"

TorinoToday è in caricamento