Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica

Fassino: "Torino rende omaggio alle vittime del Ghetto di Varsavia"

Il primo cittadino: "Torino, Medaglia d’oro della Resistenza, città che ha conosciuto la sopraffazione e il dolore inferti dal nazifascismo, rende omaggio a coloro che hanno pagato la ferocia del totalitarismo"

Torino non dimentica. “Il 19 aprile 1943 gli ebrei di Varsavia si ribellarono all’occupazione nazista e alle spaventose condizioni di vita imposte alla comunità ebraica del Ghetto. Si consumò in quei giorni una spaventosa tragedia. Si contarono tredicimila vittime e 50 mila deportati in grandissima parte mandati a morire nelle camere a gas dei campi di sterminio. In questa ricorrenza ci stringiamo, non solo idealmente, al popolo polacco, che ha dato settanta anni fa, il primo grande e drammatico tributo alla costruzione dell’Europa libera".

"Torino, Medaglia d’oro della Resistenza, città che ha conosciuto la sopraffazione e il dolore inferti dal nazifascismo, rende omaggio a coloro che hanno pagato la ferocia del totalitarismo e sono stati annientati nell’identità, umiliati e uccisi nel campi di concentramento”.

Lo ha dichiarato il Sindaco Piero Fassino nel settantesimo anniversario della rivolta del Ghetto di Varsavia, che questa mattina è stato ricordato in Largo Polonia, al monumento che ricorda i soldati del secondo Corpo d’armata polacco che combatterono per la liberazione dell’Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fassino: "Torino rende omaggio alle vittime del Ghetto di Varsavia"

TorinoToday è in caricamento